La Mindfulness Interpersonale

L’esperienza soggettiva della pratica non è necessariamente serena. Si porta continuamente una consapevolezza affinata all’usuale tumulto della mente, e si invita una sempre più profonda tranquillità. Si va incontro a interi eserciti di conflitti interiori e li si invita a prendere un tè. Praticando in questo modo, con impegno e coraggio, si coltiva in ciascuno un’intima conoscenza della propria mente reattiva e la responsabilità verso di essa. Ne deriva apprezzamento per l’inesausta diligenza che richiede l’affrontare la tendenza, sempre presente, al giudizio e alla reattività. Coraggio e diligenza, e la relativa tranquillità, sono portate al tavolo negoziale con le parti in conflitto”

Gregory Kramer – Mindfulness Relazionale, Insight Dialogue, meditazione e libertà. (Bollati Boringhieri, 2016)

IMP – Interpersonal Mindfulness Program: portare la Mindfulness nelle relazioni interpersonali

L’Interpersonal Mindfulness Program (IMP) è un protocollo designato per supportare la pratica meditativa degli ex partecipanti ai protocolli MBSR/MBCT. Questo percorso di 9 settimane (9 incontri da 2h30’ e una giornata intensiva da 7h) è strutturato per aiutare a coltivare e mantenere la consapevolezza nei momenti di contatto sensoriale e relazionale con l’altra persona. Fornisce un contenitore all’interno del quale diventa possibile esplorare, in sicurezza, la comune esperienza di essere umani.

Il programma IMP è il risultato dell’integrazione della struttura dell’MBSR e l’Insight Dialogue, una pratica meditativa interpersonale sviluppata da Gregory Kramer negli anni Novanta. L’adattamento è frutto della collaborazione tra la Metta Programs e il Center for Mindfulness in Medicine, Healthcare and Society (Gregory Kramer, Florence Meleo Meyer e Phyllis Hicks).

Come già accennato sopra, le pratiche di consapevolezza proposte traggono le loro basi nell’Insight Dialogue: questo tipo di pratica è stato pensato per poter comprendere meglio lo stress che prende piede nelle relazioni interpersonali. E’ bene precisare una cosa: l’IMP non è un percorso di Insight Dialogue. Si tratta di un programma standardizzato di Mindfulness Interpersonale che offre la possibilità di osservare e lasciare andare i nostri schemi di relazione abituali, imparando a sperimentare lo stare con le altre persone liberi da questi condizionamenti. Permette ai partecipanti di approfondire la propria condizione dello stress e del suo rilascio.

Il nucleo di questo percorso è costituito dalle linee guida e da alcuni argomenti di dialogo dell’Insight Dialogue. Incontro dopo incontro, le linee guida vengono introdotte, praticate insieme e integrate nella vita quotidiana. Attraverso la scoperta graduale delle istruzioni, si invita a dialogare e praticare con gli altri partecipanti.

Nell’incontro con l’altro, è possibile osservare e lasciare andare le modalità meccaniche di interazione sociale, coltivando consapevolezza e tranquillità nella relazione: si lavora ad una maggiore presenza nelle relazioni umane per il beneficio di tutti.

 

 

 

Condividi questo contenuto